Blog

Una nuova passione

L’anno scorso un mio amico mi propose di avventurarci nel mondo del running.
Sinceramente, lì per lì lo presi anche un po’ in giro, lui che non ha mai smosso un dito per la fortuna di avere un metabolismo ultra veloce, cerca di coinvolgere me nella corsa? Mi sembrava molto strano.

Ho poi avuto qualche problema di salute, ho dovuto anche smettere di fumare e il medico che mi ha seguito mi ha consigliato di dedicarmi a un po’ di sana attività fisica per consentire al mio corpo di smaltire tutte le sostanze tossiche dovute alle sigarette.

Mi è sembrata una coincidenza troppo strana per essere presa alla leggera, quindi ho accettato la proposta del mio amico.

Mi sto attualmente preparando a partecipare a una maratona locale di beneficenza, la mia prima maratona in assoluto di 20 km.

Si correrà in città, potranno partecipare tutti con pattini o cani al guinzaglio, purché ci si diverta; ognuno di noi ha pagato una piccola quota di iscrizione che verrà interamente devoluta in beneficenza per finanziare la ricerca scientifica nel campo del tumore al polmone. Sono molto fiero di me per aver intrapreso questa strada che mi consentirà di fare questa bellissima cosa, che spero possa aiutare tante persone bisognose.

Per l’occasione mi sono anche comprato un bel cardiofrequenzimetro di ultima generazione. Vivo in un’altra città rispetto a quella dei miei genitori, che non mi credevano quando gli dicevo di essere in fase di preparazione atletica per una maratona. Con questo cardio posso direttamente farglielo vedere condividendo con loro i miei progressi quotidiani e addirittura i percorsi che faccio 3-4 volte a settimana per tenermi allenato.

Mio padre è sempre stato un amante della corsa, per questo motivo è molto orgoglioso di me che, per risanare il corpo e la mente, ho deciso di intraprendere questo avvincente percorso.